La famiglia Goretti

Luigi Goretti

Luigi Goretti

Assunta Carlini

Assunta Carlini

Angelo

Angelo

Marietta

Marietta

Mariano

Mariano

Alessandro

Alessandro

Ersilia

Ersilia

Teresa

Teresa

Luigi Goretti Corinaldo 26/02/1859 – Le Ferriere 06/05/1900

Luigi Goretti, il padre di Marietta, nasce a Corinaldo (An) il 26/02/1859; il padre si chiamava Antonio e la madre Teresa Mazzoli, entrambi erano originari di Ostra Vetere. All’età di 15 anni Luigi perde la mamma (1874) ed appena 9 anni più tardi (1883) rimane orfano del padre. Persona dedita al lavoro e alla famiglia, si dimostra tenace e concreto ed è lui a decidere alla fine dell’anno 1896 l’emigrazione verso le paludi pontine.

Ma il destino gli aveva riservato un triste epilogo: in prossimità della primavera del 1900 avverte uno strano malessere che più tardi, nella diagnosi del medico, rivelerà ben tre malattie: malaria, polmonite e meningite. Il decorso del male è velocissimo e dopo appena 10 giorni, esattamente il 6 maggio 1900, Luigi Goretti muore lasciando nello sconforto una intera famiglia. Viene sepolto nel cimitero di CONCA, oggi Borgo Montello, e la sua tomba purtroppo non verrà mai ritrovata. Di lui rimane una lapide ex-voto, fatta erigere da un ufficiale americano, il quale sostiene di aver ricevuto una grazia per sua intercessione, e una foto autentica in divisa militare all’età di 21 anni.

Assunta Carlini Senigallia 15/08/1866 – Corinaldo 18/10/1954

Assunta Carlini, la mamma di Marietta, nasce il 15 Agosto 1866 a Senigallia, nelle Marche. Viene battezzata con il nome di Assunta. Abbandonata dai genitori viene condotta alla “Casa degli Esposti” di Senigallia, ricovero per i “figli di nessuno” dove trascorre i primi sei anni della sua vita. Viene adottata dalla famiglia Gattarelli, gente molto povera ma rigorosa in fatto morale. La sua è un’infanzia di stenti e di lavoro. Il matrimonio con Luigi si rivelerà un’unione affiatata e serena. Anche nella disavventura la famiglia Goretti manterrà sempre una grande dignità alla cui base vi sono valori autentici e profondi e il sano tenace realismo proprio della gente di campagna. Quando rimane vedova, a 34 anni, dopo l’abbattimento dei primi giorni, sostituisce il marito nel lavoro dei campi con grande forza d’animo. Nonostante il lavoro non le lasci molto tempo e molte energie, riesce a dare un’educazione sana ai figli per i quali rimane un costante punto di riferimento.

Antonio Goretti Corinaldo 30/01/1887 – Corinaldo 03/10/1887

Tonino, il primogenito, sopravvive solo otto mesi (il tasso di mortalità era assai alto in quell’epoca) Nasce a Pregiagna in Corinaldo il 30 Gennaio 1887 ed ivi muore il 3 Ottobre 1887.

Angelo Goretti Corinaldo 28/08/1888 – Genova 14/11/1965

Angelo (chiamato Angelino dai conoscenti) nasce a Pregiagna in Corinaldo. Con Marietta condivide i due giorni più felici della sua vita: la Cresima (4 Ott.1896), ricevuta poco prima di partire per l’agro Pontino, e la Prima Comunione (16 Giugno 1902). Grazie ai suoi “capricci” conosciamo le prime profonde parole che Marietta gli rivolse proprio il giorno della Prima Comunione: «Angelo, non fare così: Gesù non guarda le scarpe, Lui guarda il cuore!». Dopo il ritorno a Corinaldo è quello che meno si adatta alle nuove precarie condizioni di vita, tanto che, nell’autunno del 1907, decide di emigrare in America. Tornerà in Italia nel 1914 per sposare la sig.ra Rosa Ricci. Successivamente, Angelo rimpatria nel 1950 per assistere alla canonizzazione della sorella e nel 1954 per una visita ai parenti. Dieci anni dopo, nel 1964, si trova a Genova, dove dimora presso una nipote; lì si ammala gravemente e viene portato all’ospedale di Sestri Ponente, dove muore. I suoi figli trasporteranno la salma in America.

Maria Goretti Corinaldo 16/10/1890 – Nettuno 06/07/1902

Il 16 Ottobre 1890 nasce una bimba e viene battezzata con il nome di Maria Teresa ma viene sempre chiamata MARIA.

Mariano Goretti Corinaldo 27/01/1893 – Pozzuoli 12/04/1975

Mariano, nato a Pregiagna in Corinaldo, eredita dal padre un carattere mite e riflessivo. Per un certo periodo segue suo fratello Angelo negli Stati Uniti; poi, prima della guerra, rimpatria. È testimone diretto di un evento eccezionale: durante la guerra, mentre si trova in trincea con il commilitone Corvetta, da una feritoia osserva i movimenti del nemico e in quel frangente si sente chiamare per ben tre volte. Credendo si trattasse del compagno Corvetta corre da lui, ma proprio in quell’istante un colpo di cannone esplode proprio nel posto in cui si trovava un attimo prima. Entrambi furono tramortiti dalla paura, ma rimasero vivi! Mariano ringraziò il commilitone, pensando di esser stato chiamato da lui, ma il Corvetta negò dicendogli: «Chi vuoi ti abbia chiamato se non tua sorella?» Nel 1920 sposa la Sig.ra Giulia Morbidelli di Corinaldo e il 18 Giugno 1920 ritorna in America. Diventa padre cinque volte e ritorna ancora in Italia, dove dimora per otto anni a Ostra e S. Gregorio, per trasferirsi definitivamente in un podere dell’Opera Nazionale Combattenti a Licola, in provincia di Napoli. Muore il 12 Aprile 1975 a Licola di Pozzuoli.

Alessandro Goretti Corinaldo 30/07/1895 – America 10/01/1917

Alessandro fu anche lui testimone consapevole di quegli anni indimenticabili vissuti con la sorella santa. Nel 1916 viene chiamato in America dal fratello Angelo e purtroppo lì troverà la morte, a causa di una polmonite, dopo appena un anno dal suo arrivo. Aveva soltanto 21 anni.

Ersilia Goretti Pagliano 23/02/1898 – Genova 21/08/1981

Ersilia nasce a Colle Granturco in Paliano il 23 Febbraio 1898. Anche lei come Teresa, e grazie sempre all’interessamento di Don Romolo Allegrini, viene collocata in un orfanotrofio, in via delle Zoccolette a Roma, il 28 febbraio 1903. Lo shock subito alla vista della barella che quel tragico 5 Luglio 1902 trasportava Marietta le procurerà dei seri disturbi agli occhi e al viso, tanto da doversi sottoporre ad un delicato intervento chirurgico. È anche per questo motivo che, nel 1907, viene ricongiunta alla sorella nell’orfanotrofio in Grottaferrata. Nel 1918, ormai maggiorenne, ritorna a Corinaldo, dove il 29 Giugno 1922 sposa Euliano Porfidi, di professione muratore. I due giovani sposi vanno a vivere in via Borgo Mazzini n.11 e dalla loro unione nasceranno tre figli: Carlo, Piero e Mirka. Il 21 Agosto 1981 raggiunge in cielo Suor Teresa, dopo appena sei mesi dalla sua scomparsa.

Teresa Goretti Le Ferriere 02/02/1900 – Porano (Orvieto) 25/02/1981

Teresa nasce circa due mesi prima della morte di papà Luigi. Subito dopo la morte di Mariettina, grazie addirittura a Papa PIO X, sollecitato da Don Romolo Allegrini, viene ammessa nell’orfanotrofio delle Missionarie Francescane e vi soggiorna dall’ottobre 1903 fino al 1919, anno in cui fa ritorno a Corinaldo. Circa dodici mesi dopo, esattamente il 23 Ottobre 1920, entra come religiosa in convento con il nome di Suor Maria di S. Alfredo. È lei che dorme sul pianerottolo di Cascina Antica, adagiata su di una coperta, il giorno dell’aggressione mortale alla sorella ed è suo il pianto disperato che attira l’attenzione prima del Serenelli Giovanni e successivamente degli altri, compresa mamma Assunta, che erano intenti ai lavori di trebbiatura del favino sull’aia. Ha l’onore di conoscere e parlare prima con Papa Paolo VI (14-sett.1969) e successivamente con Giovanni Paolo II (1 settembre 1979, vedi foto) nella loro visita al Santuario di Nettuno. Muore il 25 febbraio 1981 nella “Casa S. Bernardino in Porano” di Orvieto (TR) ed il suo corpo riposa nel piccolo cimitero ubicato nel giardino del convento delle Suore Francescane Missionarie.

 [si ringrazia per i testi www.mariagoretti.altervista.org e www.santuarionettuno.it]